One Coin: analisi e opportunità di una valuta digitale

settembre 1, 2018 By matmag

One Coin: analisi e opportunità di una valuta digitale

Al giorno d’oggi si sente sempre più spesso parlare di criptovalute, salutate da moltissime persone come una vera e propria rivoluzione possibile grazie alla crescente diffusione di Internet e destinata a cambiare sempre più il volto dei mercati e delle transazioni finanziarie. Eppure, se si verifica in maniera più approfondita, non solo in molti a sapere esattamente cosa si cela dietro a questo termine. In cosa consistono dunque le criptovalute? Esse potrebbero essere in sostanza riassunte come protocolli che permettono la convalida delle transazioni, senza però presentare la necessità dell’intervento di terze parti come ad esempio banche o società che emettono carte di credito.

Per quanto concerne gli aspetti innovativi che caratterizzano le criptovalute, essi risiedono soprattutto nel fatto che possono diminuire drasticamente il costo di una singola transazione, dando perciò accesso alle transazioni finanziarie ad un pubblico più ampio e aggirando quelle che possono essere insidie eventualmente presenti all’interno dei sistemi monetari.
Le valute digitali sono spesso assimilate all’oro – non a caso vengono infatti definite oro virtuale – in quanto il loro valore dipende interamente da offerta e domanda. Di conseguenza, più aumenta la domanda, più sale il valore delle valute digitali. Grazie alla community che può vantare svariati milioni di seguaci, One Coin è divenuta in tempi brevi la seconda criptovaluta del mondo per grandezza, con una forte capitalizzazione di mercato. Risulta perciò facile intuire come il valore della criptovaluta OneCoin risieda in un marchio forte e in una comunità globale che è popolata da milioni di persone.

One Coin è una valuta digitale, che si basa interamente sulla crittografia e viene creata attraverso un processo che si definisce tecnicamente ‘mining’, ossia estrazione. Esattamente come il singolo numero che è apposto sulla serie di una fattura cartacea: ogni moneta digitale è del tutto unica. Inoltre, OneCoin è in assoluto la prima criptovaluta che riesce a controllare la propria blockchain grazie a un auditor indipendente su base mensile.

La particolarità di OneCoin è quella di riunire tutti gli utenti all’interno di una comunità globale. Quest’ultima consente loro di estrarre in autonomia la criptovaluta e utilizzarla di conseguenza. Un’altra caratteristica unica di One Coin è quella di non essere una criptovaluta pre-estratta, ciò significa in sostanza che sono i minatori di One Coin a definire in un certo senso il mercato. Infatti, estraendo la moneta, tutte le transazioni sono aggiunte e digitalmente registrate all’interno del verbale OneCoin, che va dunque a popolarsi di tutte le transazioni precedenti.

A differenza delle valute che sono emesse dai governi, abbiamo un numero finito di valuta One Coin, che permette perciò di non venire influenzati dai meccanismi di inflazione. Inoltre, poiché le criptovalute non risultano essere legate a nessun paese o ad alcuna banca centrale, il valore della moneta dipende dunque da fattori quali l’usabilità, la domanda e l’offerta. Grazie al suo numero finito che può contare miliardi di monete, OneCoin risulta essere una delle più grandi valute di riserva a livello mondiale.